L’arte dell’intrigo (Un tipo da forca di Feydeau e L’affare della rue de Lourcine di Labiche)

Il presente articolo è stato pubblicato sul quotidiano belga LaLibre.be il 20 dicembre 2009. L’autrice è Marie Baudet. La traduzione è mia.

Un tipo da forca (Gibier de potence)Da un lato, tutto parte dal desiderio di due attori. Alexandre Trocki e Karim Barras, membri della grande famiglia del Théâtre Varia, condividevano, tra gli altri, il cartellone de L’ispettore generale di Gogol e speravano di lavorare ancora insieme, preferibilmente su un repertorio comico che non avevano ancora avuto modo di affrontare.

Dall’altro, tutto parte dalla lettura di alcuni episodi di cronaca apparsi sui quotidiani. Questo è l’elemento che accomuna i due vaudeville in un atto messi in scena da Michel Dezoteux, con la coproduzione del Théâtre du Manège di Mons (dove avviene la rappresentazione) e del Théâtre Varia, per il quale costituisce il primo spettacolo delle feste dopo un lungo periodo di inattività.

In Un tipo da forca di Feydeau (1883), Plumard (Erwin Grünspan) chiama la polizia con l’obiettivo di smascherare Taupinier (Karim Barras), l’amante della moglie. Quest’ultima, attrice di rivista nota con il nome di Pépita Lamballe (Fanny Marcq), suscita l’interesse di molti ammiratori. Tra questi vi è un certo Lemercier (Alexandre Trocki), venuto a restituirle il cagnolino che crede abbia perso. Taupinier, nel frattempo, ritorna con il giornale che l’amante l’ha mandato a recuperare e sul quale si parla di un assassino in fuga la cui scheda segnaletica riporta stranamente le caratteristiche di Lemercier. In questo contesto si assiste allo “scontro tra stupidità assolute”, specifica il regista, che si è chiaramente divertito a stigmatizzarle. Così come ha stigmatizzato gli amanti bollenti come la brace, il marito che ostenta superiorità e lo scontro tra Taupinier e Lemercier, ognuno dei quali vuole salvare la pelle spacciandosi per un omicida seriale.

Salvare la pelle, salvare la faccia, si combatte la stessa battaglia: è questo il leitmotiv dei due atti unici. Infatti in Feydeau, come in Labiche, se vi sono equivoci, intrighi, quiproquo, è perché si tratta sempre di mantenere le apparenze e la rispettabilità del piccolo mondo borghese che, sotto i nostri occhi, svela i suoi retroscena carichi di acredine, malizia e stoltezza.

L'affare della rue de Lourcine (L'affaire de la rue de Lourcine)L’affare della rue de Lourcine (1857) di Labiche è ambientato dopo una notte di bagordi. Lenglumé (Alexandre Trocki) si sveglia a fatica per scoprire nel suo letto Mistingue (Karim Barras) con cui ci ha dato dentro con i festeggiamenti durante l’incontro degli ex alunni del liceo – di nascosto dalla moglie. Anche in questo caso, sarà un trafiletto di giornale a svolgere il ruolo centrale. I ricordi confusi dei due compari si riaccendono all’improvviso: ecco cos’hanno fatto la notte precedente, hanno ucciso una carbonaia! Panico con conseguente eliminazione dei testimoni scomodi (Justin, il domestico tratteggiato da Frédéric Dezoteux, e Potard, il cugino bonaccione interpretato da Blaise Ludik) mentre i coniugi Lenglumé si preparano al battesimo del loro figlioccio. Labiche si è occupato della situazione delirante, mentre la messinscena e la distribuzione ne seguono le orme con piacere autentico, energia scoppiettante e sottile attenzione al dettaglio e agli istanti di deviazione.

Per inquadrare il tutto, era necessario un contesto fatto di porte che sbattono e una scenografia abbastanza versatile da servire entrambe le pièce in un colpo solo. Marcos Viñals Bassols ha raccolto la sfida con eleganza e umorismo. Festoso e dilettevole, senza tuttavia dimostrarsi sorprendente, questo duo vaudevillesco preserva la tradizione senza omettere le allusioni, e rende piacevolmente giustizia a un’architettura drammaturgica e una ritmica linguistica sempre molto efficaci.

A questo indirizzo è possibile scaricare, in formato PDF o EPUB, i testi originali francesi di Gibier de potence (Un tipo da forca) e di L’affaire de la rue de Lourcine (L’affare della rue de Lourcine). Il sito mette a disposizione anche altri testi di autori francesi o di autori italiani tradotti in francese: http://theatregratuit.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...